L' Amministrazione Comunale

Il comune di Labro è gestito amministrativamente da una Lista Civica. Attualmente fanno parte della gestione politica - amministrativa le seguenti persone che svolgono i ruoli indicati:

 

GIUNTA

 

SINDACO
Sig. Gastone Curini

VICESINDACO

Sig. Roberto Spoletini
 
ASSESSORE 

Sig. Alessandro Giachetti

CONSIGLIO COMUNALE 

PRESIDENTE

Sig. Gastone Curini

GRUPPO DI MAGGIORANZA

CONSIGLIERE

Sig. Roberto Spoletini

CONSIGLIERE

Sig. Alessandro Giachetti

CONSIGLIERE

Sig.VINCENZO RATINI(capogruppo)

CONSIGLIERE

Sig. FEDERICO MONTANI

CONSIGLIERE

Sig. GIANFRANCO ARTAMI

CONSIGLIERE

Sig. SALVATORE DE DONNO

CONSIGLIERE

Sig. LUCA DIFILIPPI

GRUPPO DI MINORANZA


CONSIGLIERE

Sig. FRANCESCO CAMUZZI(capogruppo)

CONSIGLIERE

Sig. ALVARO MARCUCCI

CONSIGLIERE

Sig. CLAUDIO CECILIA

IL PROGRAMMA

POLITICA FISCALE

- Progettazione proiettata ad acquisire risorse straordinarie della UNIONE EUROPEA, di leggi REGIONALI e NAZIONALI ( sostegno e incentivazione ad iniziative produttive, formazione professionale, recupero e riqualificazione urbana. ecc.);

- Continuare ad attivare azioni tese alla razionalizzazione delle spese correnti ;

- Continuare a gestire in modo economicamente vantaggioso per la comunità il patrimonio disponibile (terriero, immobiliare e turistico);

- Mantenere una oculata gestione finanziaria dell’Ente al fine di poter continuare a garantire quanto PROMESSO e MANTENUTO nei dieci anni trascorsi: NON AUMENTARE LE TASSE !!

(Acqua, ICI, Addizionale IRPEF ecc. ) di competenza comunale;

- Completamento del progetto di riorganizzazione degli uffici comunali e valorizzazione del personale interno che risulta potenziato a seguito della stabilizzazione di parte del personale L.S.U. operata con tenacia nel corso della passata gestione, al fine di ridurre al massimo il ricorso ad onerose prestazioni professionali esterne;

CULTURA E TURISMO

- Continuare l’opera intrapresa di valorizzazione dei beni artistici del paese;

- Promozione di iniziative finalizzate a suscitare e coltivare interessi culturali;

- Attivazione di circuiti culturali e manifestazioni artistiche, musicali, teatrali e prosecuzione di quelli ricorrenti e già intrapresi con la Provincia di Rieti, la Regione Lazio, l’A.T.C.L. e il MIBAC;

- Rivalutazione delle tradizioni storiche locali continuando ad incentivare le iniziative di pubblicazioni storiche, convegni, mostre ecc.;

- Continuare nell’opera di recupero dei vecchi sentieri montani, delle sorgenti, dei corsi d’acqua e della sponda del lago di Piediluco. Da tener presente che l’ex lavatoio pubblico ( Fontana Vecchia ) è stato completamente recuperato nel corso della passata gestione ;

- Verifica della possibilità di gemellaggio con città/paesi che abbiano affinità culturali e sociali con Labro;

- Aggiornamento continuo del portale Internet attivato con successo nella passata legislatura per la pubblicizzazione e l’approfondimento delle attività culturali e ricreative, delle caratteristiche naturali, ambientali e soprattutto ricettive del territorio;

- Attivazione di uno sportello turistico e punto di informazione;

- Potenziamento e incentivazione delle Associazioni Culturali locali;

- Apertura, all’interno del centro storico, di uno spazio museale permanente dedicato al recente recupero del paese di Labro;

- Realizzazione degli obiettivi fissati dal Touring Club Italiano per mantenere il prestigioso riconoscimento a Labro di “PAESE BANDIERA ARANCIONE” (Marchio di qualità turistico - ambientale per l’entroterra) ottenuto nel giugno 2006;

- Perseguire l’ambizioso progetto di far riconoscere dall’UNESCO Labro come Patrimonio Mondiale dell’Umanità;

- Promozione di una specifica associazione di cittadini particolarmente amanti della natura denominata “Volontariato Ecologico” che collabori con l’Amministrazione al mantenimento del verde pubblico creando occasioni culturali e di intrattenimento che incentivino la cura e il rispetto dell’ambiente ;

- Attuazione della Convenzione stipulata dal Comune di Labro con il MIBAC e l’Università “La Sapienza” di Roma per l’attivazione di ricerche finalizzate alla valorizzazione del patrimonio archeologico del Territorio di Labro.

SVILUPPO E ATTIVITA’ PRODUTTIVE

- Istituire un “tavolo dello sviluppo “ composto da rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, commercianti e artigiani per la consultazione permanente tra le parti al fine di meglio razionalizzare e concordare strategie di marketing territoriale;

- Potenziare, continuando nella via intrapresa con successo nella passata gestione, la collaborazione con i Comuni limitrofi in particolare seguendo i recenti dettami legislativi che prevedono la creazione di Unioni di Comuni ;

- Continuare a valorizzare ed incentivare lo spirito imprenditoriale della comunità labrese;

- Potenziare l’utilizzo degli spazi espositivi (recuperati e restaurati nella passata gestione) all’interno del centro storico per attività artistiche ed artigianali;

- Incentivare l’associazionismo per la promozione e la produzione del “Fagiolo Gentile di Labro” riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole come Prodotto Agroalimentare Tradizionale (Decreto del 19 Giugno 2007 pubblicato sulla G.U .n. 147 “Settima revisione dell’elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali”), nel corso della passata gestione amministrativa, con il contributo del Perito Agrario Ferdinando Cervelli ed in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura di Rieti;

- Attuare il progetto intrapreso in collaborazione con la Provincia di Rieti della Raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani( porta a porta ) al fine di realizzare consistenti economie a vantaggio dei contribuenti preservando l’ambiente;

- Incentivare la costituzione di una Cooperativa di Comunità per la gestione di alcuni servizi e conseguentemente un ritorno occupazionale;

- Incentivare azioni tese alla razionalizzazione della risorsa idrica prevedendo varie forme di contributo economico per la costruzione di adeguate cisterne per la raccolta dell’ acqua piovana.

SERVIZI E POLITICHE SOCIALI

- Potenziare l’assistenza domiciliare degli anziani non autosufficienti;

- Attivare, in collaborazione con le attività commerciali presenti sul territorio, un servizio di consegna a domicilio della spesa di prodotti alimentari e non;

- Potenziare il servizio navetta, attivato con successo nella precedente gestione, per persone anziane non munite di mezzi propri di trasporto per raggiungere il centro storico dai territori limitrofi, accompagnarle alle Terme di Cotilia per usufruire di prestazioni sanitarie;

- Potenziare il servizio di teleassistenza attivato in collaborazione con la V Comunità Montana;

- Acquisto di un mezzo di trasporto (minibus) da mettere a disposizione della comunità per l’organizzazione di gite turistiche e soprattutto per agevolare la pratica di sport e attività musicali e culturali da parte dei giovani;

- Attivazione del Servizio Civico per un ritorno occupazionale per persone disagiate e in momentanea difficoltà economica;

- Attivazione della biblioteca pubblica anche con la creazione di una sala multimediale autogestita in particolare per i giovani;

- Continuare l’esperienza positiva di cogestione del Teatrino Comunale, avviata nel corso della passata gestione tra l’amministrazione comunale e le associazioni culturali, al fine di avvicinare i giovani al teatro offrendo in particolare la possibilità di frequentare gratuitamente i laboratori teatrali;

LAVORI PUBBLICI

- Completamento e miglioramento della viabilità comunale;

- Attuazione dei progetti attivati per la riqualificazione del paese dotandolo e manutenendo gli spazi e i servizi necessari come il verde pubblico, i parcheggi in particolare il progetto relativo alla costruzione del parcheggio a servizio dell’area delineata dal P R G Centro Storico;

- Attuazione del progetto, proposto e fortemente voluto dalla amministrazione uscente, di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare del centro storico finanziato dalla Regione Lazio con Delibera di G.R. n. 354/2004;

- Potenziamento degli impianti sportivi,

- Progettazione di centri di aggregazione sociale;

- Ottimizzazione della rete idrica già oggetto di un radicale intervento strutturale nel corso della passata gestione che con successo ha permesso di eliminare “l’antico” problema della mancanza d’acqua specialmente nel periodo estivo in molte frazioni del territorio;

- Potenziamento e completamento della illuminazione pubblica;

- Attuazione del progetto appaltato nel corso della gestione precedente dell’ultimo tratto di completamento della rete fognante;

- Attuazione dei Piani Particolareggiati previsti dal Piano Regolatore che prevedono la sistemazione di spazi verdi e parcheggi nelle frazioni del territorio comunale;

- Adeguamento del P.R.G. alle nuove esigenze manifestate nel corso della passata legislatura;

- Progettazione e proposta alla Regione Lazio di riconoscere il Parco Agro urbano, individuato dal P.R.G. nella zona immediatamente circostante il centro storico, quale Monumento Naturale Regionale di cui il Comune di Labro ne diverrebbe l’Ente Gestore ;

- Realizzazione, all’interno del Parco Agro Urbano denominato “Arte e Natura “che diventa tutt’uno con il centro storico, di Percorsi Artistici e Scultorei che si sviluppano su vari temi coinvolgendo Artisti, anche di fama internazionale, che nel corso del tempo hanno vissuto ed appezzato le bellezze del nostro territorio;

- Potenziamento ed ampliamento del Parco Agro Urbano;

- Realizzazione di percorsi naturalistici attrezzati e provvisti di idonea segnaletica ;

- Realizzazione del progetto denominato “Vecchio Porto della Luce” sul Lago di Piediluco.

 

 

Informazioni aggiuntive